La Federazione Psicologi per i Popoli rappresenta le associazioni di volontariato degli psicologi delle regioni Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Sicilia, Sardegna, Campania e Abruzzo che sono attivi nelle aree dell'emergenza, della cooperazione internazionale e della tutela dei diritti umani.

Attraverso risorse di tipo prevalentemente professionale le Associazioni di Psicologi per i Popoli si propongono di testimoniare in Italia o all'estero, con azioni e strumenti della psicologia, la solidarietà nei confronti di singoli, gruppi o popolazioni in grave stato di bisogno per calamità, guerre, sottosviluppo, migrazione, negazione dei diritti umani, indipendentemente dalla lingua, dalla religione, dall'etnia, dalla cultura e dal sesso.

Psicologi per i Popoli - Federazione è stata iscritta nell'Elenco delle Organizzazioni di Volontariato del Dipartimento della Protezione Civile (DPR 194/01), "a seguito dell'espletamento delle procedure previste dall'art. 1, comma 4 del DPR 194/01, preso atto della capacità tecnico-operativa di codesta organizzazione". E' altresì autorizzata "all'uso dell'emblema" nazionale della Protezione Civile (comunicazione della Presidenza del Consiglio, Dipartimento della Protezione Civile di data 25.febbraio 2008).

Come è noto  (art. 11 della Legge 24 febbraio 1992 n. 225) le "Organizzazioni di volontariato" costituiscono "strutture operative nazionali del Servizio Nazionale di Protezione civile", parte integrante del sistema pubblico alla stregua delle altre componenti istituzionali: Corpo dei Vigili del Fuoco, Forze Armate, Polizia, Corpo Forestale dello Stato, Servizi tecnici Nazionali, Croce Rossa Italiana, Servizio Sanitario Nazionale, Corpo nazionale Soccorso Alpino.